Sulla depressione

Depressione è il nome della nostra tentazione, ovvero trasformare in malattia il desiderio di cambiare tutto o molto nella vita.
Il primo segno caratteristico della depressione è
il non pertinente giudizio negativo su se stessi.
Non pertinente perché non corrisponde ai dati di fatto oppure non conduce a prendere iniziative di miglioramento, di progresso, di correzione, ivi compresa la mancanza di considerazione delle prospettive. Si accompagnano: la tristezza, lo scoraggiamento, la perdita di interesse per le attività abituali, la mancanza di piacere.
In una sola espressione la persona è abitualmente vestita a lutto senza che sia morto nessuno.
La condizione di grande e immane tristezza, assieme all’errato giudizio negativo su se stessi, può essere dentro un più grave complesso di ideazione tendente al suicidio (progettato o solo immaginato).
Spesso nella vita sociale e nel lavoro si ha una evidente diminuzione delle performances.
La depressione può accompagnarsi:
- alla mancanza di energia, di forza e di volontà;
- ad una perdita o un aumento di peso, con o senza aumento/diminuzione di appetito e con o senza modifica della dieta abituale;
- all’insonnia o all’eccesso di sonno;
- alla difficoltà a pensare e a prendere decisioni;
- a sentimenti di colpa veri (rimorso) o presunti (senso di colpa).